ORARI SEDE PADULA
Orario Prelievo
dal Lunedì al Sabato
07:30 - 12:00
Orario Apertura e Ritiro Referti
dal Lunedì al Venerdì
07:30 - 13:00 / 15:00 - 17:30
Sabato
07:30 - 13:00
ORARI SEDE ATENA LUCANA
Orario Prelievo
dal Lunedì al Sabato
07:30 - 11:00
Orario Apertura e Ritiro Referti
dal Lunedì al Venerdì
09:00 - 11:00 / 16:00 - 17:00
Sabato
09:00 - 11:00
Orari laboratorio

Epatite C: da oggi nei nostri Centri Analisi un test per la diagnosi e la cura.

18 gennaio 2017
simona avitabile

Aggiunto un nuovo esame, utile alla determinazione del tipo e della durata della terapia dell’epatite C: il test INTERLEUCHINA 28B.
“Biochimica”
propone un test in grado di fornire indicazioni precise per “predire” le maggiori o minori probabilità di eliminare definitivamente con la terapia il virus HCV, responsabile dell’epatite C.
La sua principale via di trasmissione è quella sanguigna o percutanea. Ricordiamo che l’infezione da HCV è la principale causa delle malattie croniche del fegato, inclusa la cirrosi e il carcinoma epatico ed è il motivo più frequente di trapianto epatico.
Lo spiega la dott.ssa Simona Avitabile.

  • Ad oggi come viene fatta diagnosi di HCV?

La diagnosi è sierologica ed è basata sulla determinazione degli anticorpi Anti-HCV, mentre la presenza del virus nel sangue è rilevata da HCV-RNA qualitativo e quantitativo e dalla determinazione dei genotipi dell’HCV.

  • In cosa consiste, invece, il test “interleuchina 28B”?

Il test viene eseguito mediante il prelievo di un campione ematico. Tramite un’analisi complessa di genetica, si va a caratterizzare il gene 28B, che codifica per l’interferone ed è localizzato sul cromosoma 19. Più precisamente, il test esegue la ricerca di 3 genotipi: omozigote TT, omozigote CC ed eterozigote TC. Il polimorfismo più “predittivo ed utile” riguarda i nucleotidi Citosina (CC) ed ha evidenziato una maggiore risposta terapeutica nei soggetti con epatite cronica. In presenza di polimorfismo CC l’eliminazione definitiva del virus dell’epatite C, dopo terapia, è stata osservata in circa il 71% dei casi.

  • Quali sono i vantaggi?

Il test può aiutare il clinico nella determinazione del tipo e della durata della terapia. Da ciò conseguirà una maggiore risposta terapeutica e una riduzione dell’evoluzione verso cirrosi ed epatocarcinoma.

  • A chi è rivolto?

Dal momento che diversi ricercatori hanno brillantemente dimostrato che il polimorfismo legato a tale gene si associa a una maggiore o minore probabilità di risposta al trattamento dell’epatite C, si consiglia di eseguire il test a individui affetti da HCV che devono intraprendere la terapia (interferone e ribavirina). Come già detto precedentemente, ma è importante sottolinearlo, uno specifico polimorfismo risultante da questo test innovativo è predittivo della guarigione da HCV nel 71% dei casi,  percentuale davvero importante.

  •  Può accennarci qualcosa sul costo?

Il costo del test non è per nulla eccessivo. Se pensiamo poi all’importanza dell’esame, il costo dell’analisi è ancora più contenuto. Per qualsiasi informazione più dettagliata, ci si può rivolgere ai nostri numeri telefonici: 0975-74208 (Padula) e 0975-71327 (Atena Lucana).

  •  Quali accortezze si devono osservare prima di sottoporsi a questo test innovativo?

Nessuna in particolare. E’necessario giungere in laboratorio a digiuno. Gli orari per i prelievi sono dal lunedì al sabato, dalle ore 7.30 alle 12.00, alla sede a Padula Scalo e dalle ore 7:30 alle 11:00, presso la sede ad Atena Lucana Scalo.

Contattaci per avere maggiori informazioni.

Pubblicato in in Blog by Amministrazione | Tags: , , , , ,