ORARI SEDE PADULA
Orario Prelievo
dal Lunedì al Sabato
07:30 - 12:00
Orario Apertura e Ritiro Referti
dal Lunedì al Venerdì
07:30 - 13:00 / 15:00 - 17:30
Sabato
07:30 - 13:00
ORARI SEDE ATENA LUCANA
Orario Prelievo
dal Lunedì al Sabato
07:30 - 11:00
Orario Apertura e Ritiro Referti
dal Lunedì al Venerdì
09:00 - 11:00 / 16:00 - 17:00
Sabato
09:00 - 11:00
Orari laboratorio

Il nostro Centro scelto come partner scientifico dall’ASL Salerno per la campagna di prevenzione del tumore del colon-retto

25 gennaio 2018
campagna di prevenzione del tumore del colon-retto
Il nostro Centro scelto come partner scientifico dall’ASL Salerno per la campagna di prevenzione del tumore del colon-retto

Il tumore al colon-retto è il secondo tumore più diffuso nelle donne, dopo quello della mammella, e il terzo negli uomini, dopo quelli del polmone e della prostata. Viene diagnostico sempre più precocemente, grazie alle campagne di screening. Proprio per questo, il Centro Analisi Biochimica di Padula e Atena Lucana continua il suo programma di prevenzione e, nell’ambito di un importante progetto dell’ASL di Salerno, diventa l’unico laboratorio di riferimento dello screening per il Vallo di Diano quindi scelto come partner scientifico dall’Asl Salerno Distretto 72. Lo screening non ha alcuna scadenza e darà la possibilità di sottoporsi all’esame specifico del sangue occulto quantitativo nelle feci, senza affrontare alcuna spesa. Lo screening è, quindi, gratuito e coinvolgerà innanzitutto il medico di base, che sarà il punto di riferimento dei cittadini per poter aderire alla campagna e sottoporsi al test del sangue occulto. Inoltre, sarà fondamentale la figura del dottore Riccardo Marmo, responsabile del servizio di gastroenterologia dell’ospedale di Polla. A parlarci dell’iniziativa è la dottoressa Simona Avitabile del Centro Analisi Biochimica.

  • Perchè ci si ammala di tumore al

4 febbraio 2016
L’importanza della prevenzione

Si è sempre detto che prevenire è meglio che curare. La prevenzione è l’insieme di azioni finalizzate ad impedire il rischio di malattie. Ci sono diverse tipologie di prevenzione: Prevenzione Primaria:  focalizzata su abitudini e comportamenti in grado di evitare o ridurre a monte l’insorgenza e lo sviluppo di una malattia o di un evento sfavorevole. Prevenzione Secondaria: si riferisce alla diagnosi precoce di una malattia, permettendo così di intervenire precocemente sulla stessa, ma non evitando o riducendone la comparsa. In modo tale da aumentare l’efficacia della terapia. Prevenzione Terziaria:  relativo non tanto alla prevenzione della malattia ma delle sue complicanze. Questo tipo di prevenzione mira a contenere tutte le possibili insorgenze di deficit e disabilità dovute alla malattia. Negli ultimi anni è stato raggiunto un significativo grado di controllo per alcune malattie, grazie soprattutto a specifiche misure preventive. Nuove metodologie di prevenzione delle malattie emergono in virtù di ricerca e impiego di tecnologia aumentando anche la consapevolezza sulla propria salute. In prima linea è intervenuto anche il Ministero della Salute attuando il Piano nazionale della prevenzione 2014-2018 (, , , , , , , ,